GIORNATE SPECIALI

 

2 aprile, Giornata mondiale della Consapevolezza dell’Autismo

 

     

 

   

 

 

04 Marzo 2022: Carnevale!

 

14 Febbraio 2022: St Valentine’s Day – Secondaria di Buguggiate

 

San Valentino alla scuola secondaria di Buguggiate, per celebrare in classe l’amore e l’amicizia.

Gli alunni hanno scritto dei biglietti in Inglese e ognuno ha pescato un messaggio a sorpresa!

Ecco alcuni scatti…

 

 

 

 

 

07 Febbraio 2022: Giornata contro il bullismo e il cyberbullismo

 

Bullismo e cyberbullismo

 

04 Febbraio 2022: Giornata dei calzini spaiati

L’iniziativa è nata in una scuola primaria in provincia di Udine con lo scopo di sensibilizzare i più piccoli sull’autismo e su altre diversità.

La Giornata dei Calzini Spaiati si celebra il primo venerdì di febbraio (quest’anno il 4).

 

La diversità come ricchezza…

 

Giornata dei calzini spaiati, apri il pdf per visionare l’attività…

 

 

27 Gennaio: Giornata della Memoria

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto.

È stato istituito con la risoluzione 60/7 dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite del 1° novembre 2005.

Si è scelto di celebrare il Giorno della Memoria ogni 27 gennaio perché in quel giorno del 1945 le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, diventato il simbolo universale del lager nell’immaginario collettivo.

Il Parlamento italiano ha istituito la giornata commemorativa, nello stesso giorno, alcuni anni prima, con la Legge n°211 del 20 luglio 2000.

La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

In occasione del “Giorno della Memoria” sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.

 

I docenti e gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Don G. Cagnola” di Gazzada Schianno si impegnano, attraverso attività, laboratori, incontri e riflessioni, a ricordare quanto accaduto convinti che, come diceva Primo Levi,

Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”.

 

Lettera scritta in yiddish da un ragazzo di 14 anni nel campo di concentramento di Pustkow

Miei carissimi genitori,

se il cielo fosse carta e tutti i mari del mondo inchiostro, non potrei descriversi le mie sofferenze e tutto ciò che vedo intorno a me.

Il campo si trova in una radura.

Sin dal mattino ci cacciano al lavoro nella foresta. I miei piedi sanguinano perché ci hanno portato via le scarpe…tutto il giorno lavoriamo quasi senza mangiare e la notte dormiamo sulla terra (ci hanno portato via anche i nostri mantelli).

Ogni notte soldati ubriachi vengono a picchiarci con bastoni di legno e il mio corpo è pieno di lividi come un pezzo di legno bruciacchiato. Alle volte ci gettano qualche carota cruda, una barbabietola, ed è una vergogna: ci si batte per averne un pezzetto e persino qualche foglia.

L’altro giorno due ragazzi sono scappati, allora ci hanno messo in fila e ogni quinto della fila veniva fucilato…

Io non ero il quinto, ma so che non uscirò vivo di qui.

Dico addio a tutti, cara mamma, caro papà, mie sorelle e miei fratelli, e piango…

 

 

Se questo è un uomo

Voi che vivete sicuri

Nelle vostre tiepide case,

Voi che trovate tornando a sera

Il cibo caldo e visi amici:

            Considerate se questo è un uomo

            Che lavora nel fango

            Che non conosce pace

            Che lotta per mezzo pane

            Che muore per un sì o per un no.

            Considerate se questa è una donna,

            Senza capelli e senza nome

            Senza più forza di ricordare

            Vuoti gli occhi e freddo il grembo

            Come una rana d’inverno.

Meditate che questo è stato:

Vi comando queste parole

Scolpitelo nel vostro cuore

Stando in casa andando per via,

Coricandovi alzandovi;

Ripetetele ai vostri figli.

            O vi si sfaccia la casa,

            La malattia vi impedisca,

            I vostri nati torcano il viso da voi.

 

Primo Levi

 

La farfalla

L’ultima, proprio l’ultima,
di un giallo così intenso, così
assolutamente giallo,
come una lacrima di sole quando cade
sopra una roccia bianca
così gialla, così gialla!
l’ultima,
volava in alto leggera,
aleggiava sicura
per baciare il suo ultimo mondo.
Tra qualche giorno
sarà già la mia settima settimana
di ghetto:
i miei mi hanno ritrovato qui
e qui mi chiamano i fiori di ruta
e il bianco candeliere di castagno
nel cortile.
Ma qui non ho rivisto nessuna farfalla.
Quella dell’altra volta fu l’ultima:
le farfalle non vivono nel ghetto.

 

Pavel Friedman

 

 

INCONTRO CON ELISA CASTIGLIONI

 

 

Scuola Primaria

Gli alunni, dopo aver visionato un’intervista alla senatrice Liliana Segre, hanno deciso di scriverle dei messaggi di solidarietà.

Lettura dell’albo illustrato “Ogni merlo è un merlo”

 

“… lei mi fa paura, dice delle cose che non capisco, dice che sono un merlo diverso dagli altri, ma io sono uguale a lei…”

Perché le differenze non esistono e lo sanno bene i bambini e le bambine. Le differenze le hanno inventate i grandi.
I bambini non hanno sovrastrutture ideologiche se i grandi riescono a preservarli.

Ricordare aiuta a non commettere gli stessi errori.

 

 

 

Attività su Wonder…

 

Scuola Secondaria

 

 

Origametria (imparare la geometria con gli origami)

 

Clicca qui per visionare le Proposte per le classi della scuola secondaria di primo grado dell’istituto

 

 

Dicembre 2021

Calendario dell’Avvento della Gentilezza

 

In occasione della Giornata mondiale della gentilezza, gli alunni e le alunne delle classi prime della secondaria di Buguggiate hanno iniziato a realizzare il loro Calendario dell’Avvento della Gentilezza.

Le loro stelline racchiudono tanti gesti e pensieri gentili per diffondere gentilezza.

 

 

25 Novembre Giornata Internazionale contro la violenza sulle DONNE

Il 25 novembre si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999 allo scopo di sensibilizzare le persone riguardo tal argomento e prestare supporto alle vittime.

Viene scelto il 25 Novembre per ricordare il giorno in cui avvenne l’omicidio delle Sorelle Mirabal a Santo Domingo, le quali si opponevano al regime di Rafael Leónidas Trujillo.

La Scuola Secondaria di I grado “A. Volta” dell’IC “Don Guido Cagnola” di Gazzada Schianno, il Comune e la Biblioteca Comunale organizzano un incontro di informazione e riflessione insieme agli alunni delle classi terze, il giorno venerdì 19 novembre 2021 dalle ore 9.00, nell’Aula Magna della scuola.

Si invitano tutti, alunni, docenti e collaboratori ad indossare un fiocco, un nastrino o un foulard di colore rosso, quale simbolo per dire: “NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE”.

Alla presente si allega locandina.

 

L’iniziativa rientra nella Settimana di manifestazioni ed eventi promossa dal Comune e dalla Biblioteca Comunale di Gazzada Schianno.

https://comune.gazzada-schianno.va.it/assieme-contro-la-violenza-di-genere/

 

Evento del 19 novembre – Giornata internazionale contro la violenza sulle donne (locandina)

 

21 Novembre Festa dell’albero

Oltre 80 studenti delle classi 3^ e 4^ della primaria del Ic di Gazzada Schianno hanno piantumato tre carpini e un’olea fragrans nel Parco di Villa Cagnola.

Un’esperienza di storia, di educazione civica e ambientale (condita da qualche esercizio di matematica) cui i giovani studenti hanno partecipato con entusiasmo, facendo domande, suggerendo risposte e infine aiutando a piantumare quattro nuove essenze nel parco.

Clicca qui per leggere tutto l’articolo su Varese News

 

13 Novembre GIORNATA DELLA GENTILEZZA

La giornata mondiale della gentilezza è nata in Giappone grazie al Japan Small Kindness Movement, fondato nel 1988 a Tokyo, dove due anni prima si era costituito un primo gruppo di organizzazioni riunito nel World Kindness Movement (Movimento mondiale per la Gentilezza). La prima volta che è stata celebrata è stato il 1998. E da lì, si è diffusa in tutto il mondo!

La Giornata mondiale della gentilezza vuole evidenziare le buone azioni che si compiono in una comunità concentrandosi sul potere positivo e il filo conduttore della gentilezza. La gentilezza è una parte fondamentale della condizione umana che colma le divisioni di razza, religione, politica, genere e luogo.

Anche il nostro istituto, l’Istituto Comprensivo Don Guido Cagnola, promuove l’attenzione e il rispetto verso il prossimo, la cortesia dei piccoli gesti, la pazienza, la cura, l’ascolto dei bisogni degli altri senza dimenticare i propri.

La gentilezza è cortesia, buona educazione, dire parole come grazie, per favore, prego e scusa. Ma la gentilezza è anche essere altruista, generoso e disponibile con gli altri. La gentilezza è una pratica di attenzione e buone maniere che rende migliori noi e gli altri per questo dovrebbe essere festeggiata ogni giorno.

 

Ecco qualche attività svolta dai nostri bimbi…

Dalla lettura dell’albo illustrato “La grande fabbrica delle parole” sono emerse varie riflessioni.

C’è un paese dove le persone parlano poco. In questo strano paese, per poter pronunciare le parole bisogna comprarle e inghiottirle. Le parole più importanti, però, costano molto e non tutti possono permettersele.

Immaginiamo anche noi di finire in questo strano paese… abbiamo la possibilità di comprare poche parole… Quali parole compreremmo?

Ogni giorno un gesto gentile

Quest’anno con le classi quarte della scuola primaria di Gazzada abbiamo festeggiato “la giornata della gentilezza” facendo diverse riflessioni, conversazioni e leggendo dei brani focalizzati sul diffondere buone pratiche per contagiare la gentilezza…

Abbiamo inoltre deciso di lanciarci in un’impresa “la challenge della gentilezza” da attuare sia a 🏡 che a 🏫. Una settimana contraddistinta da impegni quotidiani volti a diffondere gentilezza verso amici, familiari e ambiente!

Eccola:

  • Lunedì: mi alzerò di buon umore mi preparerò da solo/a e saluterò con un sorriso chi incontrerò
  • Martedì: scriverò un biglietto gentile ad un amico o familiare
  • Mercoledì: aiuterò ad apparecchiare e sparecchiare la tavola.
  • Giovedì: cercherò di giocare con qualcuno con cui non ho mai giocato
  • Venerdì: farò un bel gesto per il mio pianeta
  • Sabato: riordinerò la mia camera
  • Domenica passerò una bella giornata con le persone a cui voglio bene e userò solo parole gentili.

Keep calm & be kind

 

 

 

In occasione del Kindness Day, la giornata mondiale della gentilezza (13/11/2021) i bambini ,dopo aver parlato con l’insegnante dell’importanza della gentilezza nel nostro vivere quotidiano, hanno scritto, con grande entusiasmo, su di una scheda relativa alla gentilezza tutti i gesti gentili che hanno compiuto nell’arco di una settimana nei confronti di familiari, amici e persone bisognose.

In seguito sono stati somministrati loro dei brevi video di cartoni animati, inerenti il suddetto tema, per sensibilizzarli ancora di più sull’importanza di essere gentili e altruisti verso gli altri, per riceverne poi conseguentemente uno stato di benessere personale nell’aver fatto del bene al prossimo.
Infine ,durante l’ora di tecnologia, hanno realizzato sul quaderno dei lavori di coding (pixel art) personalizzati riguardanti la gentilezza. 
 

 

 
 
I bambini hanno avuto in questa settimana l’occasione di riflettere sul significato della parola GENTILEZZA.
Hanno recuperato gesti di gentilezza nel loro vissuto e nello sguardo sul mondo. I bambini sono Gentilezza e chi, più di loro, può ricordare ai Grandi che è importante essere gentili per vivere in un mondo più buono?
Numerose le attività proposte in laboratori cooperativi, dalla costruzione di fiori di carta da regalare nella giornata del 13 novembre, a cruciverba, crucipuzzle, visione di cortometraggi, canzoni in lingua, disegni e occasioni di dialogo.
In ultimo la creazione di una piccola ricerca multimediale sulla Gentilezza celebrata nel mondo, per ampliare lo sguardo sia sugli strumenti tecnologici che loro stessi possono utilizzare per rendere interattivi i contenuti, che sulle altre culture.

La gentilezza nel mondo!

La gentilezza è contagiosa!

 

Presentazione in power point di alcuni lavori sulla Giornata della gentilezza

 

Gentilezza è…

 

 

 

 

INSIEME SI PUO’…